0331.909.450

info@gvz.it

NUOVI PUNTI DI VISTA

...DAI  UN  TOCCO  IN  PIÙ  ALLE  TUE  IMMAGINI

 

Vi offriamo un servizio di gestione dei colori!

PROFILI ICC PER LA MASSIMA RESA QUALITATIVA

Per ogni produzione di stampe vi mettiamo a disposizione un profilo ICC.

L'obiettivo è quello di riuscire ad ottenere dalla stampa una riproduzione autentica dell'immagine.

Quello che si visualizza sul monitor spesso può non coincidere esattamente con la stampa. Un monitor calibrato ad una luminosità troppo alta o troppo bassa, oppure una calibrazione non adatta, un profilo scorretto o ancora un hardware insufficiente possono portare ad incongruenze. Per ottenere una corrispondenza il più possibile corretta tra il monitor e la stampa è indispensabile calibrare il monitor correttamente. Per far questo nel migliore dei modi è necessario uno strumento di calibrazione e profilazione del monitor (colorimetro oppure spettrofotometro), oppure con l'ausilio di un'immagine di riferimento. La regolazione messa in atto durante la profilazione è decisiva per una gestione dei colori funzionale, che avviene regolando la luminosità, il contrasto e la temperatura del colore dello spazio colore del referente e di lavoro.

 

Di seguito riportiamo le impostazioni da seguire, valide nella maggior parte dei casi:

Temperatura colore: D65

Se si desidera simulare la qualità della luce di una cabina di visualizzazione standard, scegliere la D50.

Se si desidera simulare la qualità della luce diurna a mezzogiorno, scegliere la D65.

Se si preferisce la luce più fredda, scegliere la D75.

Luminanza 120 Cd/m²

I display moderni sono in grado di fornire 200-300 cd/m2 (candele per metro quadrato), che è molto luminoso, mentre i display vecchi "faticano" ad arrivare al valore di 100 cd/m2. Scegliere un livello di luminanza che vi offre una visione confortevole nelle proprie condizioni di lavoro standard. Se si lavora in condizioni di luce ambientale bassa, la riduzione della luminanza del display può fornire una visione più rilassante. Se si lavora in condizioni di luci brillanti, si consiglia di utilizzare maggiore luminanza. Il valore 120 cd/m2 è un'impostazione consigliata per l'uso generale.

Gamma 2,2

La curva di risposta di tonalità (o gamma) è una funzione utilizzata per compensare le differenze tra come un display riproduce la luminanza e come l'occhio umano la percepisce. L'impostazione più comune della gamma per la visualizzazione delle immagini sullo schermo è di 2.2. Storicamente, il valore predefinito è gamma 1.8 sui computer Apple e 2.2 sui sistemi Windows. Tuttavia, entrambe le piattaforme ora standardizzano su un valore gamma di 2.2.

 

Se il monitor è impostato nella maniera giusta é possibile ottenere la simulazione del risultato di stampa prima di procedere. Questa sarà disponibile attraverso programmi specializzati nella gestione del colore come la prova colore a monitor. La prova colore a monitor consiste nella simulazione digitale di una immagine stampata, fatta su un monitor calibrato e profilato, allo scopo di riprodurre il colore dell’immagine in modo fedele sul supporto cartaceo.

La procedura necessita profili ICC che descrivano il substrato da stampare in relazione al materiale e alla qualità del colore permettendo così una simulazione a monitor. Come opzione può essere attivata una simulazione della carta bianca, tramite la quale sarà evidenziata la parte di colore che non si otterrà in stampa. Questa funzione richiede di adattare luminosità e punto bianco sulla carta della simulazione, meglio visualizzabile a schermo intero. Una volta attivata la prova colore a monitor non solo sarà possibile ottenere un'anteprima di stampa ma anche, se necessario, correggere il colore apportando aggiustamenti per il supporto di stampa indicato.

 

Come funziona la prova colore a monitor?

Di seguito la procedura con Adobe Photoshop:

 

  • Scaricare il profilo ICC

CARTA FOTOGRAFICA MATTE - Hahnemühle Photo MATT FIBRE 200 g/m²

CARTA FOTOGRAFICA SATIN - Hahnemühle Photo LUSTER 260 g/m²

CARTA FOTOGRAFICA METALLICA - Kodak Professional Metallic 255 g/m²

CARTA FOTOGRAFICA BARITATA - IL FORD Galerie Prestige Gold Fibra Silk 310 g/m²

CARTA FOTOGRAFICA GLOSSY - Hahnemühle Photo GLOSSY 260 g/m²

TELA MATTE - Hahnemühle Photo CANVAS 320 g/m²

  • Installare il profilo nella corretta posizione a seconda del sistema operativo in uso (su Windows cliccare > installa Profilo; su OS X impostare manualmente)

Sistema operativo / percorso:

Mac OS 9 MacintoshHD:/System Folder/ColorSync Folder

Mac OS X MacintoshHD:/Library/ColorSync/Profiles

Windows 2000 C:/winnt/system32/spool/drivers/color

Windows XP, Vista, 7, 10 C:/windows/system32/spool/drivers/color

Nota: alcune versioni di Windows XP possono avere una cartella di nome "WINNT" anziché "WINDOWS"

 

  • Avviare Adobe Photoshop
  • Aprire il file di simulazione, successivamente da stampare
  • Dalla barra in alto selezionare Visualizza > Imposta prova > personale
  • Selezionare il profilo da simulare a monitor
  • Non selezionare "Mantieni i valori numerici RGB"
  • Dal menu "intento di rendering" scegliere "colorimetrico relativo" con "compensazione del punto nero"
  • Opzione possibile "simulare il colore della carta"
  • Confermare la finestra di dialogo con OK
  • Controllare i profili del colore aprendo l'immagine a schermo intero su sfondo grigio

 

La prova colore a monitor è ora attiva per l'immagine selezionata.

Con la combinazione di tasti (Mac) Cmd+Y si potrà attivare e disattivare rapidamente la prova colore.

In aggiunta può essere utile inserire la funzione "Avvertimento gamma" (Maiuscolo+Cmd+Y), che permette di individuare ciò che non potrà essere riprodotto sulla carta stampata. In questo modo possono essere ottimizzati gli spazi colore più ampi del gamut della periferica specificata.

GVZ S.R.L.  |  PARTITA IVA: 02137090128  |  PRIVACY